Cerca nel blog

giovedì 22 giugno 2017

Allnet.Italia: ATTI DEL CONVEGNO #ICTSolutions17 - Le UCC e la rivoluzione che sta cambiando il mondo del lavoro

#ICTSolutions17@Allnet_italia: la rivoluzione delle UCC che sta cambiando il mondo del lavoro

 

22 giugno 2017

 

Innovazione è la parola chiave del Convegno #ICTSolutionsDay 2017, organizzato da Allnet.Italia presso il Centro Congressi del Royal Hotel Carlton di Bologna: un evento, sempre più smart, giunto quest'anno alla ­­­­terza edizione e rivolto a System Integrator, ISP, Reseller e Installatori.

 

Il programma, ricco di contenuti e organizzato in cinque sessioni di cui una alla mattina e quattro nel pomeriggio, è stato sviluppato da Allnet.Italia al fine di approfondire nuovi scenari e strumenti necessari per orientarsi nella trasformazione digitale. La plenaria ha visto protagoniste le Unified Communications & Collaboration (UCC) e le relative tecnologie disponibili per le aziende, che decidono di scommettere su metodi di collaboration per aumentare la loro efficienza e produttività. Smart Working e VoIP, Wi-Fi & Wireless Infrastructures, Cyber Security e Videosorveglianza sono stati i focus dei workshop pomeridiani in cui sono state condivise importanti novità e best practice.

 

"Comunicare è una questione di voce, idee ma, soprattutto, di numeri. Le UCC, il mercato e la rivoluzione che sta cambiando il nostro modo di vivere" è il titolo dell'intervento di Marco Maria Lorusso - Direttore Responsabile Digital4Trade che ha illustrato i dati emersi da una ricerca condotta dall'azienda su un campione di 80 società di grandi, medie e piccole dimensioni appartenenti ai settori: automotive, pharma, GDO, edilizia, finanza, manifacturing, sanità, hospitality, utility e agricoltura. L'indagine ha rivelato che i sistemi maggiormente utilizzati per lo scambio di informazioni sono, in ordine di priorità, i seguenti: posta elettronica, riunione classica, uso del telefono, chat interna, call online tramite piattaforma aziendale di video-collaboration e, infine, all'ultimo posto si posiziona la call online tramite chat. Un ulteriore dato significativo riguarda la condivisione e lo scambio dei documenti, che avviene tramite e-mail nel 98% dei casi, con piattaforme interne di file sharing per un 43%, mediante soluzioni tipo wetransfer  per un 35%, con cloud storage 15% o social collaboration per un 9%. Nell'ambito della risposta multipla il 23% del campione intervistato utilizza una piattaforma collaborativa per la gestione documentale. E i documenti, sono accessibili in multicanalità? Nel 58% dei casi sono disponibili esclusivamente da computer aziendale o personale e solo per il 16,25% anche da notebook, tablet e smartphone. Da questo scenario emerge come il margine di crescita e diffusione per le UCC in Italia sia ancora molto ampio: il 34% delle imprese intervistate percepisce, infatti, i workflow aziendali come una barriera da rimuovere e il 29% è disposto a valutare l'utilizzo di una piattaforma collaborativa che elimini l'uso delle email per mezzo della creazione di gruppi di lavoro per la condivisione di qualsiasi tipo di informazione e di file in modalità multicanale. Le soluzioni di questo tipo, inoltre, riscuotono un discreto successo in Italia: il 30% delle grandi imprese ha realizzato progetti di Smart Working nel 2016, un +17% rispetto all'anno precedente. Nel corso della plenaria Marco Mazzucco, Digital Transformation Advisor, Senior Researcher Osservatorio Digital Innovation Politecnico di Milano ha condiviso il tema di "Come si costruisce una vera collaboration? Così le UCC trasformano il nostro modo di lavorare e fare business", illustrando i costi dell'inefficienza causati dai metodi di comunicazione tradizionale. In molti ambienti di lavoro le informazioni vengono condivise nel corso di riunioni o tramite mail. Un approccio che provoca una notevole perdita di focus e di tempo: è stato, infatti, calcolato che 2,5 ore al giorno vengono impiegate per compiere attività che potrebbero essere automatizzate. La leva su cui consiglia di intervenire è il Digital working, che deve influenzare i modelli organizzativi e i comportamenti delle persone, oltre che i sistemi e gli strumenti utilizzati. La transizione verso metodi di comunicazione e condivisione delle informazioni, inoltre, è un processo che deve essere gestito in modo corretto, attraverso scelte strategiche e ponderate, procedendo per fasi e partendo da esigenze specifiche e legate a obiettivi di business concreti e misurabili.

 

Oltre a Broadsoft, Mitel e Digital4Trade hanno preso la parola anche i rappresentanti dei seguenti brand: 3CX, AVM, Edgewater Networks, Kalliope PBX, Lifesize e Polycom, apportando interessanti spunti di riflessione. Il lavoro  oggi si trasforma in un nuovo paradigma, in quanto non più strettamente correlato ad un luogo fisico, ma come attività svincolate da ogni limite spaziale. Questa definizione costituisce una sfida per le aziende, che sono sempre più interessate alle nuove tecnologie quali ad esempio piattaforme online e cloud, valide alternative alla telefonia tradizionale. È in rapido aumento il numero delle imprese che decidono di investire in una rinnovata produttività: il 53% delle società usano le UC, il 93% utilizza almeno una App di collaboration, mentre l'85% considera il contact center come un differenziante competitivo.

 

"Ma avremo ancora un ufficio nel futuro? Casi, storie e soluzioni per capire come lo smart working sta per cambiare la nostra vita. Come si costruisce l'ufficio del futuro al servizio di imprese e, soprattutto, degli utenti". In tal senso, le UCC sono un progetto, non un prodotto: questo il motto del workshop, a cui hanno partecipato Estos, Gigaset, Jabra, Plantronics, Revolabs, Snom, Yealink, 2N, Ascom, Audiocodes, Fanvil, Grandstream Networks, Patton e Spectralink. In relazione alle tematiche: "A che numero risponde il futuro? Il protocollo IP e la rivoluzione di voce, video e dati ovunque, comunque, in tempo reale. Cosa è possibile fare concretamente oggi? Come e quali soluzioni i vendor sono in grado di portare nelle imprese e con quali vantaggi per il canale?" Barbara Melloni di Jabra illustra come le UCC stiano cambiando il mondo del lavoro in tre ambiti principali: le tecnologie, grazie alla progressiva sostituzione dei PC con i dispositivi mobile, la cultura, ovvero il lavoro, che corrisponde sempre meno a un posto fisico e la grande sfida che deriva dal passaggio da PBX a UC.

 

 

ALLNET.ITALIA - Distributore ad alto valore aggiunto, specializzato in soluzioni innovative, nell'informatica e nelle telecomunicazioni. Fondata nel 2000 a Bologna si rivolge ai mercati professionali verticali, lavorando a stretto contatto con System integrator, ISP, installatori e rivenditori certificati, fornendo soluzioni di infrastruttura ed applicazioni ICT complete e personalizzate per le piccole e medie imprese, la pubblica amministrazione, il settore bancario e quello industriale. 



--
www.CorrieredelWeb.it

martedì 20 giugno 2017

Sinergy: Award NetApp Innovation Partner 2017

Sinergy premiata Innovation Partner of the year 2017 NetApp

I vincitori sono stati annunciati durante la cena di gala all'11esima edizione del

NetApp EMEA "Partner Executive Forum" a Tallinn, Estonia




Milano, 20 Giugno 2017: Sinergy, tra i principali IT System Integrator in Italia, è stata premiata da NetApp con l"Innovation Partner of the Year Award" 2017. La cerimonia annuale si è svolta durante la cena di gala al Partner Executive Forum di NetApp EMEA, dove sono stati premiati i partner che nel Financial Year 2017 di NetApp hanno dimostrato straordinarie doti di crescita.

"Il mondo è sempre più guidato dai dati. Questo genera molte opportunità per i partner che sanno come gestire correttamente il cloud ibrido", afferma Alfred Manhart, Senior Director Channel & SI EMEA di NetApp. "I dati stanno crescendo su set di grandissime dimensioni e sono disseminati in siti diversi. Questa è una sfida per le imprese che vogliono liberare il proprio potenziale trasformativo. L'esperienza consolidata nel campo della gestione dei dati da parte dei nostri partner può essere un fattore cruciale nel guidare le aziende clienti, per questo motivo siamo orgogliosi delle competenze del nostro ecosistema. I nostri Excellence Awards sono un riconoscimento della preparazione dei nostri Partner in tutto il territorio".

Il premio "Innovation Partner of the Year" è stato consegnato a Sinergy, Star Partner NetApp, per aver raggiunto i propri obiettivi di innovazione e lanciato con successo una nuova soluzione di Big Data Analytics basata su NetApp.

"Un riconoscimento che è per Sinergy di grande prestigio perché, partendo dalle nostre consolidate competenze di gestione, integrazione e protezione dei dati, abbiamo realizzato un'infrastruttura scale-out per Business Analytics basata su hadoop superando i limiti di un'architettura distribuita server based" - evidenzia Andrea Navalesi, Amministratore Delegato Sinergy.


Profilo Sinergy
Fondata nel 1994 Sinergy S.p.A. è tra i principali System Integrator del panorama ICT italiano e affianca 600 clienti in tutti i settori del mercato fin dalla fase iniziale di assessment dell'infrastruttura. 

Grazie a un team di oltre 130 professionisti qualificati e a metodologie consolidate, Sinergy offre soluzioni tecnologiche d'avanguardia e servizi "full life cycle" di advisory, design, implementazione, integrazione, governo e gestione delle soluzioni dal Network Operation Center di Torino. 

Il portafoglio Sinergy racchiude competenze di altissimo livello in tutti gli ambiti di realizzazione e gestione di soluzioni per il Data Center (Storage, Virtualization, Backup & Recovery, Networking, Security e Operational Intelligence) e comprende anche soluzioni proprietarie fruibili in modalità as a service (Farm as a Service).


--
www.CorrieredelWeb.it

Grazie a MindTek e NearIT la App di Campus Party offrirà innovativi servizi di proximity e contextual mobile engagement.


 Mindtek e NearIT, società tecnologiche che lavorano nel campo dello sviluppo di applicazioni mobile con funzionalità di proximity e di contextual engagement, hanno realizzato la nuova app ufficiale dell’evento Campus Party Italia del prossimo luglio. 

Una app ricca di contenuti che coinvolgerà gli utenti nell’esperienza stessa dell’evento.


Bergamo, 20 giugno 2017 - MindTek, software house con sede a Bergamo, sarà partner tecnico ufficiale della prossima edizione di Campus Party Italia, importante evento sull’innovazione tecnologica che vedrà l’incontro di diverse realtà del mondo hi-tech per uno scambio di idee, prospettive e progetti innovativi.

Come fornitore incaricato della realizzazione della app ufficiale dell’evento sarà affiancata da NearIT, startup tecnologica che ha sviluppato una piattaforma per il contextual mobile engagement, ossia per la condivisione in prossimità di contenuti targettizzati e personalizzati attraverso lo smartphone.

MindTek ha studiato una soluzione specifica e completamente personalizzata su specifiche esigenze del cliente che potrà quindi fornire ai suoi visitatori un’esperienza innovativa.

L’applicazione mobile, grazie alla sua integrazione con la piattaforma NearIT, consentirà agli sponsor e agli organizzatori dell’evento stesso di condividere contenuti informativi, e non solo, con tutti i visitatori in possesso della app e che avranno fornito i permessi di localizzazione.

Gli espositori potranno approfittare di questa importante opportunità scegliendo di condividere con i visitatori che si troveranno nei pressi del loro stand, contenuti personalizzati ed originali esperienze di gamification, aumentando così sia il coinvolgimento dell’utente che la qualità della sua esperienza.

La piattaforma NearIT integrata tramite SDK in qualunque applicazione mobile, consente infatti di pianificare e monitorare campagne di marketing e comunicazione totalmente personalizzate e targettizzate sugli utenti specifici che si vuole raggiungere.

Attraverso la app ufficiale di Campus Party integrata con le funzionalità di NearIT, gli organizzatori potranno richiedere agli utenti di esprimere il loro parere a proposito degli speech in programma, fornendo dati molto utili per la valutazione della qualità e del gradimento dell’evento stesso.

L’applicazione sarà quindi un importante strumento di condivisione di informazione e contenuti messa a disposizione di tutti coloro che vorranno pienamente approfittare delle opportunità offerte dall’evento stesso.
* * *

Startup tecnologica nata a Bergamo, NearIT permette di creare campagne di proximity marketing in a snap. L’interfaccia Web di NearIT permette a negozi, musei, centri commerciali, fiere ed eventi di creare engagement  con i propri clienti. NearIT offre la possibilità di mandare messaggi personalizzati, inviare notifiche push o coupon sconto, creare raccolte punti, coinvolgere il pubblico e analizzare l’andamento delle campagne avviate .

Wi-Fi Day: a Roma con Aikom e Cambium Networks per parlare di nuove tecnologie e prospettive di mercato.

Il 26 Giugno a Roma Aikom Technology e Cambium organizzano una mattinata di informazione a aggiornamento sulle più recenti tecnologie Wi-Fi, sia per utilizzo Home e Small Business come per le implementazioni Enterprise pià complesse. 

Riccione, 20 Giugno 2017 - Aikom Technology, distributore italiano a valore aggiunto di soluzioni per l'informatica, le comunicazioni e la sicurezza, e Cambium Networks, vendor di riferimento per le tecnologie wireless broadband, offrono agli operatori del mercato Wi-Fi una importante occasione per approfondire lo stato dell'arte dal punto di vista delle nuove tecnologie Wi-Fi disponibili e per parlare delle straordinarie opportunità di mercato che queste tecnologie aprono.

Tra le nuove soluzioni Cambium Networks verranno in particolare esaminati gli access point e i router Wi-Fi cnPilot indirizzati al mercato Home & Small Business e gli apparati indoor e outdoor per implementazioni di livello enterprise.
La presentazione sarà completata dalle soluzioni software cnMaestro dedicate alla gestione delle reti, sia in cloud che "on premise"

Verrà anche realizzata una Live Demo test degli apparati, del controller e del SW di management cnMaestro.

I lavori inizieranno alle 9:30 e si concluderanno alle 13:00 con un business lunch.

Per Cambium Networks saranno presenti Marco Olivieri (Regional Sales Manager Italy) e Maximilian Moccia (Regional Technical Manager Italy).

L'evento si svolgerà presso il Novotel Roma Eur, Viale dell'Oceano Pacifico, 153

Qui il link per registrarsi: 

www.aikomtech.com/eventi/wifi-day

Aikom Technology
Aikom Technology nasce nel 2006 come distributore a valore aggiunto di soluzioni wireless broadband. Col passare degli anni conquista fasce sempre più ampie di mercato, guadagnandosi la fiducia di un bacino sempre più esteso di partner, tra system integrator, Internet service provider, rivenditori di prodotti informatici, installatori di impianti telefonici, elettrici e di telecomunicazioni. 


Nel 2012 amplia la propria proposta con le soluzioni "Professional Mobile Radio" e, nel 2013, con quelle "security & surveillance", che porta Aikom Technology ad affacciarsi al mercato nazionale con un'offerta di oltre 25 brand distribuiti tra cui: Motorola Solutions, Cambium Networks, Avigilon, Vertex Standard, Peltor, Ruckus, Peplink, Savox, Procom, Fluidmesh. 


--
www.CorrieredelWeb.it

lunedì 19 giugno 2017

Messagenet presenta Lyber, il numero telefonico evoluto, per il lavoro

Il numero telefonico evoluto, per il lavoro: ecco Lyber

Milano, 19 giugno 2017 - È arrivato il primo servizio telefonico che unisce i vantaggi della linea fissa con la comodità di quella mobile. Per liberi professionisti, nuove aziende, startup innovative, lavoratori autonomi che vogliono gestire meglio il proprio business. 

Si chiama Lyber, servizio appena lanciato dalla storica azienda innovativa italiana Messagenet (dal 1999).
Lyber include un normale numero fisso e un assistente virtuale che risponde alle chiamate, le inoltra a uno o più cellulari (di vari colleghi dell'azienda). Tra l'altro, può essere impostato in modo da comportarsi in modo diverso a seconda dell'orario. Può essere attivato su un numero fisso esistente, o su uno nuovo con prefisso a scelta.

Come funziona
Lo attiviamo online o via app in pochi secondi e diventa subito il numero che rappresenta la nostra attività professionale, attraverso il quale noi o i nostri colleghi possiamo essere raggiunti. Ha la rappresentatività tipica di un numero fisso aziendale, ma ha anche la comodità del mobile, perché via web o app possiamo impostare gli inoltri di chiamata sui cellulari. 

Possiamo anche definire un messaggio di benvenuto per chi chiama. È un numero evoluto, grazie alle funzioni di assistente virtuale: possiamo indicare, sempre dalla nostra pagina web associata al servizio o app, gli orari di disponibilità (a seconda dei quali la chiamata sarà inoltrata ai cellulari oppure finirà in segreteria telefonica, i cui messaggi possono essere letti anche via mail). Gli inoltri funzioneranno sempre perché - altro aspetto particolare del servizio - Lyber per gli inoltri usa la classica rete Gsm, presente ovunque sul territorio ed all'estero. Non utilizza internet.

Chi riceve la chiamata vede chi è il chiamante, e lo smartphone lo informa (sul display chiamata) se la telefonata è stata fatta sul numero Lyber o direttamente su quello di cellulare.

Altre funzioni aggiuntive sono possibili se si installa l'app associata al servizio. L'app per esempio notifica a tutti i colleghi associati al servizio se quella chiamata ha ricevuto risposta e da chi. Permette anche di fare chiamate usando il numero Lyber al posto di quello del cellulare, proteggendone la privacy.

I vantaggi
Lyber è insomma il primo servizio che fonde la rappresentatività di un numero fisso, per un'attività professionale, con la comodità del mobile. Equivale a poter portare sempre con sé il proprio numero aziendale, condividendolo con tutti i colleghi.

"Con Lyber rispondiamo all'esigenza di tante persone, professionisti e team di lavorodi poter gestire al massimo livello - e ovunque si trovino - tutte le telefonate", dice Andrea Galli, Amministratore Delegato di Messagenet. "Presentandosi con un numero fisso che funziona su più cellulari si può avere un numero per l'attività anche per più persone, senza la linea fisica, risparmiare, non dover gestire cablaggi, apparecchi, spazio sulle scrivanie, si può lavorare in mobilità e tenere comodamente separata la vita privata dalla vita lavorativa. Un bel vantaggio di grande semplicità e con attivazione istantanea". 

"Abbiamo scelto Lyber perché è una piattaforma di comunicazione distribuita e flessibile, altamente responsiva, cucita su misura per le mutevoli esigenze di una start-up, come la nostra, che abbia necessità di mantenere costantemente connesse diverse realtà a diversi livelli", aggiunge Tommaso Baù, COO e Co-Founder di Milkman.it, startup innovativa nata a Milano. 

Come avere Lyber

Lyber si può attivare, in pochi secondi, gratis per 30 giorni sul sito www.lyber.it, oppure dagli store sugli smartphone (Android e iOS) cercando "Lyber". 
Lyber costa 12 euro + IVA al mese per ogni cellulare collegato. Niente canone Telecom.
 
L'azienda Messagenet
Messagenet S.p.A. da oltre 16 anni sviluppa ed offre servizi per la telefonia fissa, in movimento e via Internet, con oltre 400.000 utenti attivi. Messagenet è munita di autorizzazione generale per la fornitura di servizi telefonici accessibili al pubblico sull'intero territorio nazionale. Ha la sede principale a Milano ed è azienda consorella di KPNQwest Italia SpA. Messagenet è stata fondata nel 1999 da Marco Fiorentino e Andrea Galli.




--
www.CorrieredelWeb.it

Quando l’ICT entra in Fabbrica: a Milano il 29 giugno

Dall'Internet of every thing al manufacturing of every thing - ICT entra in fabbrica
Cinisello Balsamo - 29 giugno 2017
sponsor

Soiel International e UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE organizzano in collaborazione il convegno “Internet of (Every) Thing - Manufacturing of (Every) Thing: la convergenza di due mondi”, diretto a player del mondo della manifattura e delle tecnologie informatiche utilizzate nei processi di produzione della “fabbrica digitale”.

L’evento avrà luogo giovedì 29 giugno 2017, dalle 9.30 alle 16.30 - presso la sede associativa di UCIMU e si inserisce nell’ambito delle iniziative per la promozione di 31.BI-MU (Fieramilano, 9-13 ottobre 2018, www.bimu.it), manifestazione organizzata da EFIM - Ente Fiere Italiane Macchine.

Nel corso dell’evento saranno analizzate le problematiche connesse a:

- Gestione e impatto sull’organizzazione dei processi aziendali
- Digitalizzazione del prodotto e dei processi
- Cloud&Big data
- Cyber-security

A questi temi se ne affiancheranno altri che non possono essere trascurati in qualsiasi implementazione di Fabbrica Digitale, pena conseguenze imprevedibili e spesso infauste. Tra questi:

- Aspetti legali e di proprietà intellettuale
- Aspetti assicurativi
- Certificazioni

È previsto un momento di confronto, sul modello di una Tavola Rotonda moderata da un giornalista, con la partecipazione di aziende del mondo della meccanica e aziende del mondo ICT.

La partecipazione all’evento è GRATUITA, previa registrazione sul sito Soiel International. 

REGISTRATI ORA:

www.soiel.it/registrazione/?sender=aHR0cHM6Ly93d3cuc29pZWwuaXQvZXZlbnRpLzIwMTcvdWNpbXUtbWlsYW5vL2lzY3JpemlvbmUvZXhlYy8/b3JpZ2luPWxvZ2lu


Per informazioni contattare:
Gianluca Russo - gianluca.russo@soiel.it - Tel. 02 26148855

giovedì 15 giugno 2017

L'Unione Europea finanzia il Wi-Fi pubblico

Risultati immagini per piano WIFI4EU

La Commissione Europea lancia il piano WIFI4EU: un programma di sovvenzioni per portare free Wi-Fi nei comuni di tutta Europa e il canale di Cambium Networks è pronto con le migliori tecnologie Wi-Fi oggi disponibili.

Milano, 15 Giugno 2017 - La Commissione europea ha annunciato un importante programma pluriennale di sovvenzioni per fornire connettività Wi-Fi gratuita a comuni e associazioni di tutta Europa. 

Questi contributi copriranno sino al 100% delle infrastrutture necessarie, con l'obiettivo di offrire ai cittadini connettività gratuita di alta qualità in edifici e aree pubbliche cittadine, come parchi, piazze, musei, biblioteche, centri sanitari, e così via.

Il piano metterà a disposizione un totale di 120 milioni di Euro sino al 2019, con una prima tranche di 20 milioni e un massimale di 20.000 Euro per ciascun comune. 

Il meccanismo prevede che i costi di infrastruttura e installazione saranno coperti al 100%, mentre abbonamento mensile all’operatore e la manutenzione saranno a carico degli enti pubblici.

"Si tratta di una iniziativa di grande respiro" - commenta Marco Olivieri, Regional Sales Manager per l'Italia di Cambium Networks. - "Grazie al nuovo portafoglio prodotti per l'Enterprise Wi-Fi, che abbiamo recentemente presentato, il nostro canale è pronto a mettere in campo la migliore tecnologia oggi disponibile e tutta la sua competenza ed esperienza sviluppata al fianco degli operatori wireless." 

Cambium Networks è pronta a sostenere le iniziative dei suoi partner e ad accompagnarli con l'obbiettivo di metterli nelle migliori condizioni per cogliere questa straordinaria opportunità.

Per ulteriori informazioni:
www.cambiumnetworks.com/WIFI4EU_Ita/

La pagina di registrazione al programma Cambium Networks, primo passo per ottenere risorse e infrastrutture dai comuni o dai consorzi municipali che intendono beneficiare di questo contributo:
www.cambiumnetworks.com/WIFI4EU_Ita2/

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI